Indica la tua data di nascita

Loading

Minas Ithil

Cirith Ungol

Gorgoroth

Núrnen

Seregost

Close

Minas Ithil

Minas Ithil, “torre della luna crescente” in lingua Sindarin, è una città fortificata sul confine occidentale di Mordor ed è l'ultimo rifugio degli Uomini di quella terra. Fondata dagli esuli sopravvissuti alla distruzione di Númenor, la città fu costruita con marmo bianco per catturare e riflettere la luce lunare, in modo da risplendere tenuemente al crepuscolo e quando la luna è alta in cielo. Un virgulto dell'Albero Bianco, il simbolo di Gondor, venne piantato qui già durante l'inizio della Seconda Era, ma Isildur lo portò via quando Sauron minacciò Minas Ithil durante la Guerra dell'Ultima Alleanza.

Close

Cirith Ungol

Cirith Ungol, “Passo del ragno” in lingua Sindarin, è il valico che collega la parte orientale di Gondor con quella occidentale di Mordor. Qui si trova la Torre di Cirith Ungol, costruita da Gondor per vigilare sulle incursioni di Mordor, ma fu abbandonata quando il potere di Gondor si affievolì all'inizio della Terza Era.

Close

Gorgoroth

Cuore del regno di Sauron, Gorgoroth è una distesa arida e vulcanica circondata da alte catene montuose. Al suo interno si trovano numerose miniere e fonderie che riforniscono le armate dell'Oscuro Signore. In questa terra ostile è difficile coltivare alcunché e gli Uruk di stanza a Gorgoroth vengono riforniti di cibo da altre regioni, mentre per l'acqua si affidano a una rete di cisterne e pozzi situati lungo le strade militari della regione.

Close

Núrnen

Núrn, l'unica zona fertile di Mordor, si trova a sud, sulle sponde del Mare di Núrnen. Qui gli schiavi di Sauron coltivano i campi per sfamare le sue armate. Il suolo vulcanico è ricco e i torrenti che sfociano nel mare irrigano la terra a sufficienza per permettere delle coltivazioni su larga scala.

Close

Seregost

Seregost (“fortezza del sangue” in lingua Sindarin) è una fortezza Uruk nella parte centro-settentrionale di Mordor che sorveglia il Varco di Mithram, poco più a sud dei Monti di Cenere, gli Ered Lithui. Qui le ceneri del Monte Fato oscurano il cielo e persino gli abitanti di Mordor considerano questo luogo inospitale. Nonostante sia vicina al Monte Fato, il clima è rigido e molte zone si trovano sotto una coltre perenne di neve.

Cookie Settings